Costruire un’installazione luminosa in bambù

A cura di Architetture Precarie (Venezia) e Natural Born Builders (Versilia)

in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Venezia

L’idea è quella di costruire un oggetto di grandi dimensioni che sia in grado di sfidare le regole della gravità e che possa risultare evocativo per la Città di Venezia. Per la realizzazione del progetto si usano materiali naturali: bambù proveniente da un bosco in Toscana e legno recuperato da un allestimento della scorsa Biennale. Si decide di attivare un workshop per coinvolgere nel progetto un maggior numero di persone, e alla call rispondono cittadini, studenti e professionisti desiderosi di apprendere le nozioni fondamentali ed i trucchi per utilizzare il bambù come materiale da costruzione. Insieme realizziamo ed allestiamo un’opera le cui forme richiamano gli elementi dell’aria e dell’acqua, assomigliando ad una nuvola, un pesce o un’imbarcazione volante, ma anche della terra, da cui provengono i materiali utilizzati per costruirla, e della luce da cui è permeata durante le ore diurne e notturne.


 

Workshop di costruzione di una installazione illuminante con struttura in bambù

6•7•8 aprile 2018 • Tesa 105, Arsenale Nord • Venezia

 

Progettazione ed organizzazione: Architetture Precarie, Natural Born Builders.

Docenti: Alessandro Zorzetto, Giacomo Mencarini.

Collaboratori: Francesca Modolo, Ing. Paolo Delfanti.

Partecipanti: Cecilia Barberis, Alberto Bertollo, Elisa Bortolussi, Diana Favaron, Carmen Ferri, Matteo Fuser, Giorgio Girelli, Barbara Pastor, Giacomo Pincerato, Elena Rizzico, Mara Santacatterina, Francesco Stefani, Davide Tegon, Matteo Zuppi.

Patrocinio: Ordine degli Architetti P. P. C. di Venezia, Vela s.p.a., Città di Venezia.

Materiali: Bambuseto, ReBiennale.

Supporto: Associazione Nuove Prospettive.

Ringraziamo: Niccolò Bocenti, Mohammed e Daniel di ReBiennale; Stefano Martinelli e Sara Violante di Bambuseto; Stefano Soldati del Centro di Permacultura La Boa; Nicola Catullo, Ilenia Tomasutti e tutto lo staff di Vela; la Segreteria e la Presidenza dell’Ordine degli Architetti di Venezia; la Direzione Progetti Strategici del Comune di Venezia; il Dott. Franco Costa e Amelia De Lazzari del CNR-ISMAR di Venezia; Bianca Nardon ed Emilio Antoniol di Venice Climate Lab; Martin Weigert, Eugenio Pendolini, Stefano Reggio e Francesco Luca.

Video: Francesco Stefani.

Fotografie: Alessandro Zorzetto

Web:   www.architettureprecarie.netinfo@architettureprecarie.net

www.naturalbornbuilders.cominfo@naturalbornbuilders.com

VAI ALLA GALLERY


Per la rassegna Da spazio a luogo il Padiglione Venezia seleziona esempi virtuosi di riqualificazione urbana presenti sul territorio veneziano. Architetture Precarie partecipa con il progetto Una nuvola luminosa in bambù realizzata durante un workshop in Arsenale Nord. Il video di costruzione della Nuvola in bambù sarà proiettato presso il Padiglione Venezia ai Giardini della Biennale di Venezia fino al 25 Novembre 2018.

Evento promosso da Ordine Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Venezia

1 comment

  1. Un’opera interessante, complimenti. L’effetto è molto evocativo e sembra quasi un oggetto di design moderno. L’idea di coinvolgere anche studenti e semplici appassionati è davvero originale, così come il risultato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove − otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top